Per offrirti una migliore esperienza di navigazione Camping Village Lago Levico utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Dintorni: Cima Vezzena & Forti

Di fronte a Levico, degradando dolcemente verso l’altopiano dei Sette Comuni, sovrasta la Valsugana lo sconfinato altopiano di Vezzena, il più esteso del Trentino, una verde distesa di prati e pascoli, delimitata da fitti boschi e punteggiata di tipiche malghe alpine, antiche costruzioni per il ricovero del bestiame all'alpeggio, utilizzate anche per l'attività casearia. E’ qui, infatti, che nasce lo squisito formaggio “Vezzena”, uno dei formaggi più antichi e ricercati della tradizione casearia trentina

Nelle vicinanze:

Werk Gschwent di Lavarone, oggi meglio noto come Forte Belvedere è composto da vari blocchi scavati nella montagna: la casamatta principale – che ospitava alloggiamenti, magazzini, servizi logistici - il blocco batterie in posizione avanzata, un’opera di controscarpa nel fossato e tre avamposti corazzati. Concepito, come le altre fortezze degli Altipiani, per resistere in assoluta autonomia a bombardamenti che potevano durare per giorni e giorni, disponeva di ampi depositi, di un acquedotto munito di potabilizzatore, una centrale elettrica interna, un pronto soccorso per gli eventuali feriti, una centrale telefonica e una stanza di telegrafia ottica per poter comunicare con l’esterno.

Forte del Pizzo, situato sulla sommità del Pizzo di Levico o Cima Vezzena, sul bordo di un precipizio, fu costruito dal 1907 al 1915 armato con artiglieria leggera e mitragliatrici per la propria difesa. Era collegato telefonicamente con Monterovere, sede del Comando Militare. Fin dai primi giorni di guerra fu soggetto a furiosi ed impressionanti bombardamenti.

Condividi con:

Facebook Twitter Google

Raggiungici con Google Maps!

Prenota ora